Chatta con noi X
SCRIVI
Stati Uniti

DESCRIZIONE

.

DOCUMENTI: passaporto necessario con data di scadenza successiva  alla data prevista per il rientro in Italia. Per i cittadini di Corea del Nord, Iran, Libia, Siria, Somalia, Venezuela e Yemen sono in vigore le misure restrittive adottate il 24 settembre 2017.

VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI: dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale (passaporto, oppure, qualora gli Stati di destinazione o comunque attraversati durante il viaggio ne riconoscano la validità, carta d'identità valida per l'espatrio accompagnata da certificato di nascita).
Il passaporto del genitore attestante l'iscrizione del minore resta pertanto valido fino alla scadenza solo ed esclusivamente per il genitore stesso. Ricordiamo che per le destinazioni dell'Area Schengen è sempre indispensabile presentarsi all'imbarco del volo con un documento di identità valido per l'espatrio.

INFORMAZIONI SANITARIE: non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria.

FUSO ORARIO: da -6h rispetto all'Italia sulla costa orientale a -9h su quella occidentale. Vige l’ora legale (eccetto in pochi Stati) ed in genere inizia due settimane prima e finisce una settimana dopo l’entrata in vigore in Italia.

LINGUA: Inglese e spagnolo sempre più diffuso.

VALUTA: la moneta ufficiale degli Stati Uniti è Dollaro statunitense (US$)

TELEFONO: il prefisso dall'Italia è lo 001, mentre il prefisso per l'Italia è lo 01139. Nel Paese è attiva la rete cellulare. quindi si può ricevere e chiamare anche con una scheda italiana.

CLIMA: ad eccezione dell'Alaska, dominata da caratteristiche climatiche subpolari, gli USA hanno un clima essenzialmente temperato che varia da zona a zona in rapporto sia alla vastità del territorio, sia alla sua conformazione, sia alla sua apertura su tre distinti fronti marittimi. Con l'esclusione delle fasce costiere atlantica e pacifica, la vastissima area centrale è una specie di corridoio, ampiamente aperto a nord e a sud, agli alterni movimenti di due masse d'aria: la polare continentale, proveniente dal Canada, e la tropicale marittima, proveniente dal Golfo del Messico, che si spingono nell'interno del Paese. D'inverno l'aria polare, fredda e asciutta, può raggiungere le regioni meridionali, generalmente miti, arrecando anche improvvise gelate. D'estate l'aria tropicale calda e umida può spingersi fino alla zona dei Grandi Laghi, portando pioggia e banchi di nebbia. Peculiare è il clima della California, di tipo mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. In inverno, come in estate, talvolta la costa è investita dal vento Santa Ana, secco e carico di polvere. Tali venti e le scarse precipitazioni causano - soprattutto nel periodo estivo, ma non solo - forti incendi, che colpiscono anche le zone abitate site nei pressi di foreste o folte vegetazioni. In considerazione delle elevate temperature dei mesi estivi e della siccità anche durante le altre stagioni esiste un concreto rischio di focolai in Arizona, California e New Mexico. Nel periodo estivo è meglio evitare le zone desertiche a est e a nord est di Los Angeles e Phoenix, la città più assolata e torrida degli Stati Uniti. Nella stagione estiva ed in autunno (da giugno a novembre) possono verificarsi, soprattutto nelle isole caraibiche lungo le coste meridionali e quelle del Golfo del Messico, fenomeni ciclonici (uragani, cicloni, tempeste tropicali ecc.) anche a latitudini più basse delle usuali.

Un viaggio, un’esperienza

Thanksgiving a Boston

Non perdere l'occasione di vivere il Thaksgiving, una delle feste più amate e importanti degli Stati Uniti....
visita l’offerta

NEW YORK - Black friday experience

Il Black Friday è la giornata dedicata alla shopping sfrenato e dà ufficialmente il via allo shopping natalizio.Non perdere l'occasione di visitare New York in questo periodo!...
visita l’offerta
Da non perdere